Valuta

Accedi Registrami

  CARRELLO



 BLOG VEGANO


 NEWS   TENDENZE, COLLEZIONI E MARGHI   STILE DI VITA VEGANO   TUTTO SUGLI ANIMALI
 Ricerca veloce 


 STILE DI VITA VEGANO  


  torna alla lista degli articoli  

CELEBRITà PER I DIRITTI DEGLI ANIMALI: BRIGITTE BARDOT

19-OTT-2019


Nuovi arrivi di borse vegane

ERMANNO Ermanno Scervino

MARINA MILANI

Braccialini

Roberto Cavalli CLASS

ERMANNO Ermanno Scervino

 
È inaudito che alle soglie del 2020 migliaia di animali vengano ancora cacciati o anche semplicemente allevati al solo scopo di ucciderli. Delle povere creature innocenti ogni anno vengono sacrificate non solo per la loro carne, ma anche per sfruttarne pelli e pelliccia, creando un business che potrebbe essere tranquillamente evitato, considerate le mille alternative cruelty free che esistono oggigiorno.
 
Fortunatamente le cose stanno sensibilmente cambiando e anche alcuni personaggi famosi hanno deciso di farsi portavoce della battaglia per dare uno stop a questa barbarie e far riconoscere agli animali il rispetto che meritano. Una di queste è la nota ex attrice e modella Brigitte Bardot, che da ormai quarant’anni è un’attivista convinta.
 
Nota per la sua bellezza e per essere uno spirito libero, “BB” è stata negli anni ’50 e ’60 un’icona, tanto da diventare una delle poche attrici europee a diventare celebre negli Stati Uniti. Considerata spesso troppo “osé” per il pubblico borghese dell’epoca, è riuscita comunque a ritagliarsi un posto di rilievo nella storia del cinema, prendendo parte a più di cinquanta film. 
 
Dal 1962 ha iniziato ad interessarsi alla causa animalista, quando durante un programma televisivo denuncia i maltrattamenti subiti dagli animali da macello e dichiara di essere diventata vegetariana. Da qui in poi l’amore per gli animali l’ha coinvolta a tal punto da decidere nel 1974 di lasciare il cinema per dedicarsi completamente a loro.
 
Fonda quindi nel 1986 la Fondation Brigitte Bardot (qui la pagina Facebook: @FondationBardot), organizzazione non governativa che si batte su più fronti per la salvaguardia degli animali in tutto il mondo e per i loro diritti. Ad oggi la fondazione conta circa un centinaio di impiegati ripartiti tra la sede centrale di Parigi e i tre rifugi per animali. Può inoltre avvalersi dell’appoggio di numerosi volontari e donazioni. 
 
La fondazione inoltre ha un consiglio di amministrazione che è tutelato da ben tre ministeri francesi (Interni, Esteri e Agricoltura). Tra le principali attività di cui si occupa vi sono:
• Salvataggio e accoglienza di animali abbandonati
• Campagne di sterilizzazione e vaccinazione per i cani e gatti randagi
• Lotta contro la caccia e l’abbattimento crudele del bestiame da macello
• Sensibilizzazione del pubblico nei confronti delle torture subite dagli animali durante gli spettacoli di intrattenimento (circo, corrida…) e la sperimentazione scientifica
• Aiuto alle associazioni per la costruzione di strutture adatte ad accogliere animali in difficoltà al loro nutrimento e cure veterinarie
 
Brigitte Bardot ha il merito di essere stata una delle prime a mettersi in prima linea per i diritti degli animali in un’epoca in cui questo era ancora un tema poco sentito. Nel 1977 effettua un viaggio nel Labrador insieme a Greenpeace, facendosi fotografare insieme ai cuccioli di foca destinati ad essere arpionati per la loro pelliccia.
 
Dopo più di trent’anni ha vinto la sua battaglia: la caccia agli esemplari nati da pochi giorni è stata finalmente vietata.
 
Ci sono però ancora molte cause per cui la ex attrice vuole ancora combattere e non intende tirarsi indietro. Ora a 84 anni vive nella sua tenuta circondata dall’affetto di numerosi animali (cani, gatti, galline, maiali, pony, oche…) ed è pronta ad accoglierne ancora.
 
Orgogliosa di aver sensibilizzato l’opinione pubblica su dei temi importanti, afferma che le ingiustizie subite tra uomini non sono niente in confronto a quelle che gli uomini fanno subire agli animali e che:
Il cambiamento dell’umanità deve iniziare da sé stesso”.
 
Autore: @fataarancio
 




Commenti

Nome
E-mail
Commento



 torna alla lista degli articoli  

La coltivazione di carne artificiale etica in vitro - è un passo dell'uomo moderno verso l'umanesimo.
21-LUG-2020

Collezione S/S di ERMANNO by Ermanno Scervino – La moda vegan c’è!
04-MAR-2020

Collezione Braccialini primavera estate 2020 – Quando gli animali dettano la moda
08-FEB-2020

La fiaba di Natale
15-DIC-2019








Italiano     English     Русский     Español     Français

© Copyright VEGAN-BAGS 2019 | D’Addazio S.r.l.s. & Via Roma SN - 64011 Alba Adriatica (TE) - Italy
Tel.: +39_342-_1427879 Fax: +39_178-_2710534 info@vegan-bags.com
P.Iva IT02028150676 - iscriz. alla camera di commercio N° REA TE-173257 PEC: daddazio.srls@pec.it

Proseguendo con la navigazione su questo sito web si acconsente all'utilizzo dei Cookie a scopo di facilitare agli accessi al control panel sul sito.
Maggiori informazioni e per gestire le preferenze del proprio browser in materia di Cookie: leggi qui. Leggi Privacy